Articoli

Kenya settembre 2010

Posted in Viaggi

Kenya settembre2010 57

Dopo 7 mesi dall'ultima visita nel Masai Mara, mi si ripresenta l'occasione di una nuova avventura ed essendo settembre significava vedere la grande migrazione, finalmente! Quanti documentari visti, quanti articoli letti e ora avevo l'occasione di vederla veramente dal vivo.

Con tre amici preparo la partenza, uno è Stefano presidente dell'associazione AVCI onlus www.avcionlus.it e con lui a capo dell'organizzazione so già che è un successo annunciato. La partenza è il primo settembre e io sono già in fibrillazione. Ripercorro con la memoria tutte le zone del parco immaginandomi di vedere grandi mandrie di gnu e bufali che si spostano, ma è solo immaginazione la realtà sarà molto diversa; migliaia e migliaia di animali che si spostano continuamente creando file interminabili, a volte bloccando anche il passaggio alla nostra jeep. Guardando le zone lontane del Mara tutto quello che avrebbe dovuto essere color giallo/oro era nero, nero perché gli animali che arrivavano erano tantissimi, impressionate, mai vista una situazione del genere e l'emozione ovviamente saliva incontenibile.

Kenya settembre2010 02Kenya settembre2010 03Kenya settembre2010 04Kenya settembre2010 05Kenya settembre2010 06Kenya settembre2010 07

Durante l'appostamento per fotografare i vari crossing nel fiume Mara mai mi sarei immaginata di vedere tanta fatica e terrore negli occhi degli animali che attraversavano le sponde, si perché è proprio questo quello che loro facevano trasparire, durante la loro impresa. I coccodrilli in attesa di un lauto pasto nel fiume e le grandi mandrie ammassate sulle sponde incerte sulla direzione da prendere; sbagliare il punto di attraversamento significa andare incontro a morte certa, e loro lo sanno bene.

Kenya settembre2010 08Kenya settembre2010 09Kenya settembre2010 11
Kenya settembre2010 10

Le giornate trascorrevano lente a ridosso dei migliori punti di osservazione aspettando che succedesse qualcosa; ogni volta che sembravano pronti ad attraversare qualcosa li impauriva e tornavano indietro e si andava avanti così per delle ore. Il tempo sembrava essersi fermato, il caldo la polvere e la stanchezza nulla potevano davanti a uno spettacolo unico al mondo. L'attenzione era sempre alta e l'attrezzatura appoggiata sui bean bag sempre pronta.

Kenya settembre2010 12Kenya settembre2010 13Kenya settembre2010 14Kenya settembre2010 15Kenya settembre2010 16

Alla fine un paio di attraversamenti li abbiamo visti, uno è andato a buon fine, mentre nell'altro un gruppo di zebre aveva sbagliato il punto di risalita e hanno faticato parecchio per mettersi in salvo con i loro piccoli; è stato terribile vedere come le mamme cercavano di proteggere i cuccioli dalla corrente e dalle altre insidie del fiume, sono immagini stampate nella memoria che non potrò mai cancellare, a volte mi chiedo anche come la natura possa essere così crudele ma poi capisco che è lei stessa a fare una selezione naturale e per forza di cose lo accetto.

Kenya settembre2010 17Kenya settembre2010 18Kenya settembre2010 19Kenya settembre2010 20Kenya settembre2010 21Kenya settembre2010 22Kenya settembre2010 23

Tantissime situazioni fotografiche anche in questi 10 giorni. Tanti bei momenti di relax durante il pranzo sotto le famose acacie circondati sempre da tantissimi animali che piano piano diffidenti si avvicinavano. Il momento magico dell'avvistamento dei Caracal, animale assai schivo e riservato, vedere la mamma con il suo cucciolo è stata una gioia infinita, capivo che ancora una volta il Masai Mara non si risparmiava e mi faceva assaporare tutta la sua bellezza.

Kenya settembre2010 25Kenya settembre2010 26Kenya settembre2010 27Kenya settembre2010 28

I leoni, i ghepardi e i leopardi anche se questi ultimi molto riservati non mancano mai, ogni felino ha il suo fascino, ma il Chui (leopardo) come viene chiamato nella lingua swahili, quando lo avvisti ti sale il cuore in gola, ha una camminata fiera e sicura che ti ammalia.

Kenya settembre2010 29Kenya settembre2010 30
Kenya settembre2010 31Kenya settembre2010 32
Kenya settembre2010 33Kenya settembre2010 34Kenya settembre2010 35Kenya settembre2010 36
Kenya settembre2010 37Kenya settembre2010 38Kenya settembre2010 39Kenya settembre2010 40
Kenya settembre2010 41Kenya settembre2010 42Kenya settembre2010 43

Un altro animale che amo moltissimo è la mangusta, le trovo simpatiche e instancabili, è divertentissimo vederle giocare, riescono a strapparti sempre un sorriso quando ti fermi a guardarle.

Kenya settembre2010 44Kenya settembre2010 45Kenya settembre2010 46Kenya settembre2010 47

Anche i volatili in questo splendido paradiso hanno la loro importanza, ce ne sono di piccoli e coloratissimi arrivando fino alla fish eagle che è l'aquila più famosa del parco. Sono attratta da questi esserini che volando sembrano delle macchie di colore e il sole con la sua intensità li rende ancora più saturi e cangianti.

Kenya settembre2010 48Kenya settembre2010 49Kenya settembre2010 50Kenya settembre2010 51Kenya settembre2010 52Kenya settembre2010 53

Il Mara finora mi ha regalato tantissime emozioni ma quella più grande sarà racchiusa in questo safari. L'ultimo giorno dopo aver trovato un bellissimo maschio di ghepardo, abbiamo deciso di trascorrere con lui l'ultimo pomeriggio fotografico; questa scelta ci ha dato ragione, dopo averlo fotografato in mille pose ed espressioni diverse, questo splendido felino ha deciso di mettersi in caccia. Non è stato facile seguirlo, anche perché lui velocissimo entrava ed usciva dall'erba alta mimetizzandosi egregiamente, a volte ci sembrava di averlo perso; Stefano che guidava la jeep, grazie alla sua esperienza è riuscito ad anticipare il percorso del cheetah facendo sì di trovarsi davanti a lui appena sbucava dall'erba alta. In effetti è andata proprio così...dopo qualche minuto di attesa dalla folta sterpaglia è uscito lui, con una camminata calma e flessuosa, ci ha guardato , si è visto chiaramente che il suo sguardo si è "appoggiato" sulla jeep, continuando a camminare ha affiancato la jeep dalla parte del mio finestrino; è stato un momento magico, perché mentre ci accostava io sottovoce gli "chiedevo" di salire sulla macchina.

Avevo saputo tempo addietro che nel Mara c'erano dei ghepardi molto confidenti che non avevano paura delle macchine e che a volte salivano sui tetti delle stesse per avere un punto di osservazione migliore, in cuor mio speravo che questo ghepardo appartenesse a quella specie. La mia richiesta è stata esaudita, appena affiancato al finestrino il cheetah ha proseguito verso il retro della jeep e aiutandosi con la ruota di scorta che sporgeva è salito sul tettuccio del mezzo, appena salito è rimasto in piedi con le zampe dentro l'apertura del tettuccio e con la testa ci scrutava pensando a chissà cosa. Nessuno di noi si è mosso, eravamo stupiti e increduli, l'unico rumore che si sentiva era il suo respiro affannoso dato da una corsa precedente, il mio cuore batteva all'impazzata, ero emozionata da questa situazione, il mio animale preferito che all'ultimo giorno di safari saliva sulla "mia" jeep.

Kenya settembre2010 03Kenya settembre2010 54Kenya settembre2010 55Kenya settembre2010 56Kenya settembre2010 57

Indescrivibile la gioia provata, è stato il regalo più grande che il Mara mi potesse fare, lasciare la Riserva con il ricordo del cheetah sulla jeep è stato veramente incredibile, le lacrime ovviamente non sono mancate al momento del rientro a casa. In cuor mio sapevo però che dopo neanche un mese per lavoro sarei ritornata in quella magica terra con un'altra destinazione, il Parco Tsavo e le Tahita Hills.

Kenya settembre2010 58